Le patate della Lika

Le patate della Lika

La tutela dell’origine geografica delle patate della Lika rappresenta un esempio di come valorizzare al meglio il patrimonio culinario di una regione o di un paese. L’ottima struttura della terra, ricca ed incontaminata, la posizione geografica e l’altitudine delle coltivazioni, le condizioni climatiche e la scelta delle qualità da coltivare, consegnano un prodotto agricolo d’eccellenza riconoscibile, oggi oggetto di un’attività di branding molto efficace. Tutto ciò ha permesso ad alcune specialità gastronomiche tipiche della Lika, a base di patate, di salvarsi dall’oblio. Ci riferiamo soprattutto alle “pole” della Lika. I tuberi medio-grandi si lavano per bene e, non sbucciati, si tagliano a metà nel senso della loro larghezza. Su ogni “pola” o metà viene praticato un foro nel quale s’inserisce un pezzetto di lardo. Il modo migliore di arrostirle senz’altro nel forno a legna o sotto la peka (sotto il testo di metallo o coccio coperto di brace), accompagnate dal latte ovino acido o con un bel pezzo di “škripavac”, un particolare formaggio semiduro della Lika.